Senato, inizia iter dl antiterrorismo in commissione Affari costituzionali. Testo scade il 20 aprile

in Varie


polizia_antiterrorismo

Dopo il via libera della Camera del 31 marzo scorso, il decreto antiterrorismo approda al Senato. La commissione Affari costituzionali ha avviato l’esame in sede consultiva, mentre saranno la Giustizia, la Difesa e la Affari esteri a lavorare in sede referente sul provvedimento (che deve essere convertito in legge entro il prossimo 20 aprile).

Il testo detta disposizioni di contrasto del terrorismo internazionale e, in particolare interviene sulle disposizioni del codice penale per punire i cosiddetti foreign fighters, ovvero i cittadini con passaporti europei (o comunque occidentali) che si arruolano per combattere a fianco dei miliziani delle organizzazioni terroristiche. In base alle norme saranno puniti coloro i quali organizzano viaggi con finalità di terrorismo, è stata aggravata la pena prevista per l’addestramento e sono state introdotte misure contro il proselitismo via Internet. Nel decreto vi sono anche disposizioni per la prevenzione e l’espulsione dallo Stato e una serie di disposizioni per il controllo del territorio e dei siti sensibili, anche in vista di Expo.

Il provvedimento, che la prossima settimana sarà esaminato sia in sede referente che consultiva, proroga poi alcune missioni internazionali, quali ad esempio l’operazione Atalanta dell’Unione europea al largo delle coste della Somalia e reca iniziative di cooperazione allo sviluppo e a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione.

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta