Agenda del Parlamento – i lavori di Camera e Senato dal 27 giugno al primo luglio 2016

in Varie


 camera

Aula

Con le comunicazioni del premier Matteo Renzi, in vista del prossimo Consiglio europeo del 28 e 29 giugno, ha preso il via oggi la settimana di lavori nelle Assemblee di Montecitorio e palazzo Madama. La Camera prosegue i lavori con l’esame della legge europea 2015-2016, relatore Paolo Tancredi (Ap) e con il dl sulle banche in liquidazione, relatori i dem Giuseppe Guerini e Paolo Petrini. In Senato invece è prevista la discussione sul disegno di legge in merito alla semplificazione settore agricolo.

Commissione 

Martedì la commissione Attività produttive esamina il documento conclusivo dell’indagine conoscitiva su Industria 4.0, mentre il gruppo di lavoro dell’Affari costituzionali è impegnato in sede consultiva sullo schema di decreto relativo al codice dell’amministrazione digitaleLa giornata di mercoledì 29 registra in commissione Finanze il question time di competenza del ministero dell’Economia e in commissione Trasporti l’esame degli atti dell’Ue sul mercato unico digitale. La commissione Bilancio è impegnata in sede consultiva con la legge europea 2015-16Giovedì 30 in commissione Trasporti è prevista l’audizione del Commissario incaricato della gestione commissariale della società Ferrovie del sud-est e servizi automobilistici Srl, mentre la commissione Ambiente prosegue l’esame referente al ddl sui piccoli Comuni, a firma del presidente Ermete Realacci (Pd). 

In Senato da martedì a giovedì la commissione Industria prosegue con l’esame delle proposte di modifica presentate al ddl concorrenza dai relatori Salvatore Tomaselli (Pd) e Luigi Marino (Ap). Nella giornata di martedì le commissioni Affari costituzionali e Lavori pubblici lavorano al decreto legislativo sui servizi pubblici locali.

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta