Consiglio dei ministri, saltano testo su depenalizzazioni e delegati PA. Maggioranza al lavoro su unioni civili

in Governo


palazzo-chigiNessun provvedimento approvato durante il Consiglio dei ministri che si è riunito stamattina a palazzo Chigi: è slittata l’emanazione del testo in materia di giustizia che prevede la depenalizzazione del reato di clandestinità a causa delle frizioni interne alla maggioranza sull’argomento. Attriti anche sul testo di Monica Cirinnà (Pd) sulle unioni civili, sul quale si è tenuto un vertice a palazzo Chigi: l’orientamento è quello di lasciare libertà di coscienza al Parlamento, e mediare sulla stepchild adoption (l’adozione, da parte di uno dei due componenti di una coppia, del figlio, naturale o adottivo, del partner). Sul tavolo della trattativa tra Pd e Area popolare anche il rimpasto di governo, atteso per fine gennaio, e il rinnovo delle commissioni del Senato, previsto per il 20 gennaio: alcune caselle mancanti tra i banchi dell’esecutivo spettano a Ncd, probabilmente il ministero agli Affari regionali e un posto da vice allo Sviluppo economico, così come il vertice delle commissioni Giustizia e Lavori pubblici del Senato, al momento rispettivamente guidate dagli azzurri Nitto Palma e Altero Matteoli. Sulle unioni civili la direzione Pd si terrà a fine mese: prima del passaggio a palazzo Madama, che dovrebbe avvenire il 26 gennaio, ci sarà la riunione indetta dai capigruppo dem di entrambe le Camere. Nulla di fatto nemmeno per i dlgs attuativi della delega PA, che la squadra di governo esaminerà probabilmente il prossimo 15 gennaio. Il Consiglio dei ministri di oggi ha dato via libera ad alcune nomine, tra cui quella di Maurizio Del Conte, estensore del ddl collegato alla stabilità 2016 sul lavoro agile (all’ordine del giorno di uno dei prossimi Cdm), a presidente dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (Anpal) dopo il parere favorevole delle Camere.

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta