In Parlamento: l’agenda della settimana dal 4 all’8 maggio

in Parlamento


aulavuotaLa settimana si apre in grande stile in Parlamento: dopo la tripla fiducia della scorsa settimana, l’Aula della Camera oggi darà il voto finale sull’Italicum, che si trova al suo ultimo passaggio legislativo prima della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale e l’entrata in vigore. Al Senato le commissioni lavorano al ddl Terzo settore (Affari costituzionali), al green economy (Bilancio e Ambiente) e al ddl delega sulla riforma del codice degli appalti (Bilancio e Lavori pubblici), mentre la Giustizia sarà impegnata sul testo sulla prescrizione già approvato dalla Camera. A Montecitorio molti dei gruppi di lavoro sono impegnati con l’esame della legge europea, compresa la referente Politiche Ue, mentre la commissione Giustizia avvia in sede consultiva l’esame del ddl concorrenza: ancora nulla dalle referenti Finanze e Politiche Ue.

Aula

I senatori sono impegnato con il ddl agricoltura collegato alla stabilità 2014, mentre è atteso il ddl di delegazione europea per il 2014 il cui termine per la presentazione di emendamenti scade giovedì alle 13.00 in Assemblea. La plenaria dei deputati sarà impegnata invece con il ddl “La buona scuola”, con il disegno di legge sugli ecoreati e con il decreto sull’election day.

Audizioni

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan è atteso martedì in commissione Finanze al Senato per riferire sul sistema bancario italiano nella prospettiva della vigilanza europea. Giovedì il suo vice Luigi Casero sarà ascoltato dalle commissioni Finanze di entrambi i rami del Parlamento sui tre schemi di decreti legislativi di attuazione della delega fiscale relativi a internazionalizzazione delle imprese, trasmissione telematica delle operazioni Iva e certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente. Mercoledì le commissioni Sanità e Istruzione di palazzo Madama ascolteranno la titolare del Miur Stefania Giannini sulle problematiche legate all’accesso alla facoltà di medicina. Alla Camera la Giustizia martedì ascolterà il presidente dell’Anac Raffaele Cantone nell’ambito dell’esame del ddl anticorruzione già approvato dal Senato. La Affari sociali ascolterà invece Luca Cordero di Montezemolo in veste di presidente della Fondazione Telethon nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle malattie rare.

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta