Renzi al Senato contro le mozioni di sfiducia di FI, Lega e M5S: miglioreremo l’Italia

in Governo, Parlamento, Politica


renziTenetevi le vostre polemiche, aggrappatevi al fango. Noi pensiamo all’Italia e la lasceremo meglio di come l’abbiamo trovata“. Così Matteo Renzi replica in Aula al Senato alle mozioni di sfiducia presentate dall’opposizione (Forza Italia, Lega e M5S) sulle vicende del sistema bancario e in particolar modo sul legame tra Banca Etruria e il ministro delle Riforme istituzionali Maria Elena Boschi. Il premier ha rivendicato “con orgoglio il decreto di riforma delle banche popolari e le norme inserite nella legge di stabilità”, che hanno “salvato un milione di correntisti e settemila dipendenti“. Se con una voleè Renzi rimanda a Forza Italia l’accusa di conflitto d’interessi (“Da quale pulpito viene la predica…”), la partita con il Movimento 5 stelle si chiude (e va via) con un dritto: “Chi ha sbagliato paga e chi paga non lo decidete voi ma i giudici, nel primo, secondo, terzo grado di giudizio. E il quarto grado non è un blog dell’illuminato…”. Alle 19 è iniziata la chiama che porterà tutti i senatori a confermare o meno la fiducia al governo.

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta