Ambiente, società trentina Biogas Wipptal realizza impianto per utilizzo sostenibile dei reflui zootecnici: inaugurazione il 10 luglio

in Varie


ed261a9b37

Nella Val di Vizze, in provincia di Bolzano, la società Biogas Wipptal ha realizzato un’impianto a rifiuti zero, grazie al cofinanziamento del programma ambientale europeo “LIFE”, che verrà inaugurato il prossimo 10 luglio: a ricordare l’appuntamento è un annuncio del ministero dell’Ambiente.

Questa società rappresenta un totale di 62 aziende agricole operanti nel settore dell’allevamento di bovini da latte nell’Alta Valle Isarco, e che nel 2008 hanno unito gli sforzi per trovare un metodo di utilizzo sostenibile dei reflui zootecnici, con riferimento ai periodi e casi nei quali il loro spandimento sul terreno è vietato secondo la vigente normativa europea e nazionale.

Il progetto mira ad adottare un processo di riciclo di letami e liquami, che determina sia la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra, grazie alla sostituzione di fertilizzanti minerali con quelli naturali prodotti dall’impianto, sia la riduzione delle emissione dell’ammoniaca grazie allo sviluppo di un sistema di spandimento del digestato a basse emissioni, nel rispetto dei limiti nazionali fissati in riferimento della Direttiva 2001/81/CE per gli inquinanti atmosferici.

I reflui zootecnici prodotti dalle aziende locali alimentano l’impianto della Biogas Wipptal, che è in grado di produrre energia elettrica rinnovabile, oltre che un fertilizzante naturale di alta qualità.

 

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta