Marò, Farnesina: Italia ha attivato arbitrato internazionale e chiederà permanenza Latorre e rientro Girone

in Istituzioni


ministero-esteri-italianoL’Italia ha attivato oggi l’arbitrato internazionale sul caso dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, nel quadro della convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare. Lo ha reso noto nel pomeriggio il ministero degli Esteri Paolo Gentiloni con una nota. “La decisione – si legge nel comunicato stampa – è stata presa a conclusione della necessaria fase negoziale diretta con l’India e di fronte alla impossibilità di pervenire a una soluzione della controversia”. La Farnesina intanto chiederà la permanenza di Latorre in Italia, dove si trova per motivi di salute, e il rimpatrio di Girone, ancora trattenuto in India. Sui due fucilieri di marina pende l’accusa da parte della nazione asiatica di aver ucciso due pescatori imbarcati su un peschereccio indiano il 15 febbraio 2012.

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta