Salvini e Tosi: pace è fatta?

in Politica


LEGA: CON SALVINI TORNA A ORIGINI, TONI DURI E ATTACCA L'EUROProve tecniche di pace all’interno della Lega Nord. Oggi il segretario del Carroccio Matteo Salvini e il sindaco di Verona Flavio Tosi si sono incontranti a pranzo a Milano per tentare di appianare le divergenze che – a partire dalla decisione di ricandidare Luca Zaia alla presidenza del Veneto – stanno rendendo sempre più probabile una spaccatura del partito. Il faccia a faccia di oggi, durato poco più di un’ora, non sembra però aver aperto spiragli positivi. Intervenuto al programma di Rai Radio2Un Giorno da Pecora” Tosi ha dichiarato: “Sono appena uscito dall’incontro di Salvini, è stato un incontro interlocutorio, sono incazzato ma lucido. Abbiamo ragionato e ci siamo confrontati per capire se ci può essere margine per ricucire una frattura profondissima”. Alla domanda su come si comporterebbe se si dovessero presentare ora le liste per le regionali il primo cittadino di Verona ha risposto: “Per fortuna non si presentano ora. Vediamo se c’è margine per ricomporre oppure no, il problema nasce da quel provvedimento di lunedì dov’è stata commissariata la Liga Veneta, noi lo riteniamo assolutamente immotivato, non sta né in cielo né in terra”. Meno preoccupato è apparso Salvini che si è dichiarato soddisfatto dell’incontro anche perché “ho in mano gli ultimi sondaggi che dicono che Luca Zaia vince qualunque sia la coalizione che lo sostiene”.

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta