Renzi: oggi Cdm “impegnativo”. All’odg provvedimenti su banda ultralarga e missioni. Attesa nomina nuovo ministro Sviluppo economico

in Economia, Governo, Politica


renzi

Fissata per le ore 18, la riunione del Consiglio dei ministri è iniziata con oltre un’ora di ritardo e si presenta “impegnativa“. A differenza di quanto anticipato stamattina dal premier Matteo Renzi, non è stato inserito nemmeno all’odg di oggi il provvedimento per le banche (che potrebbe essere discusso “fuori sacco”, mentre è confermato l’esame del “decreto per la proroga di missioni internazionali“. Sul tavolo dell’esecutivo il Regolamento per la disciplina delle funzioni del Dipartimento della funzione pubblica in materia di misurazione e valutazione della performance delle PA e due dpcm sullo Statuto dell’Ispettorato nazionale del lavoro e su quello dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro. Il Cdm esaminerà anche il ddl per la ratifica ed esecuzione del Trattato su un Tribunale unificato dei brevetti, mentre a sorpresa potrebbe arrivare la nomina del nuovo ministro dello Sviluppo economico dopo le dimissioni di Federica Guidi. La preferita sembrerebbe Paola De Micheli, attuale sottosegretario all’Economia. “Sarà un Cdm che durerà e sarà impegnativo” ha ammesso lo stesso presidente del Consiglio. Altro tema sul tavolo del governo il bando sulla banda ultralarga: “lo Stato mette i soldi, miliardi di euro. Dopo tante chiacchiere si parte”. Infine sono attese le nomine dei nuovi 007 italiani e di alcune cariche all’interno delle forze di polizia.

Accetta l'utilizzo dei cookie per l'utilizzo di questo sito. Informazioni

La miglior esperienza di navigazione si ottiene con i cookie attivati. Cliccando su "Accetta" o continuando la navigazione si considerano come accettati.

Accetta